LA PROTEZIONE DELLA PELLE DOPO L’ESTATE

L’estate non è un periodo semplice per la nostra pelle. Soprattutto quando quest’ultima, come è successo quest’anno a causa della quarantena forzata, non può essere abituata gradualmente all’esposizione solare.

Nonostante l’uso delle creme ad alto indice Uv, usate anche nel modo più corretto e proprio come ci ha consigliato il farmacista, la nostra pelle, dopo l’estate, potrebbe mostrare delle fastidiose conseguenze che possono protrarsi anche nel nostro ritorno alla normale vita quotidiana.

Le problematiche impreviste ma assai comuni sono pelle disidratata, segnata, ruvida oppure coperta da macchie brune e da piccoli foruncoli che la rendono irregolare al tatto.

CONSEGUENZE DI UNA LUNGA ESPOSIZIONE AL SOLE

Per aiutarci a contrastare queste imperfezioni la ricerca cosmetica offre formule sempre più ricche ed efficaci, in grado di restituire bellezza e salute del corpo e morbidezza anche alle epidermidi più danneggiate.

Per quanto riguarda la pelle secca sono sempre preziose le vitamine A, C ed E, così come i principi attivi estratti da frutta, cereali e piante e l’enzima Q10, che aumenta la produzione di collagene ed elastina. Per le macchie, invece, esistono trattamenti a base di acido cogico e acido fitico che vanno applicati localmente ogni giorno e per lunghi periodi, evitando però di esporsi al sole.

Infine, per contrastare la comparsa di piccoli brufoletti, che non sono causati dallo sbalzo ormonale tipico dell’adolescenza, è consigliabile variare la formula detergente e il trattamento abituale fin quando il problema non sarà stato risolto.

Ovviamente però, è bene ricordare che ognuno di noi ha una tipologia di pelle differente che cambia di stagione in stagione e che subisce in modo diverso l’aggressione degli agenti esterni.

Per questo è sempre un’ottima idea rivolgersi a un medico oppure richiedere, anche in farmacia, il test di analisi della propria pelle per avere un quadro della situazione e intervenire sempre in maniera mirata sui problemi prima che si manifestino.

Ricordiamo anche che non sono solo le creme solari ad alto indice Uv a proteggerci dai raggi solari. Un valido aiuto arriva anche dal nostro modo di vestirci. Indumenti e oggetti di protezione, posti fra noi e il sole, sono delle vere e proprie barriere fisiche che riescono a difenderci egregiamente.

L’ombrellone è senz’altro la prima di queste, consigliato soprattutto durante le ore più calde. A questo possono aggiungersi senz’altro un cappello di paglia a tesa larga, utile nella protezione del cuoio capelluto, e un paio di occhiali da sole fondamentale per la protezione del tessuto perioculare.

LA BELLEZZA E SALUTE DELLA PELLE: UNA ROUTINE QUOTIDIANA

Per mantenere la salute della nostra pelle anche dopo l’estate e durante i cambi di stagione sono consigliabili senza dubbio l’integrazione e la depurazione.

Per depurarci sono utili estratti liquidi a base di carciofo, tarassaco e fumaria attivi nella depurazione del fegato e dell’organismo ma anche ottimi rimedi per le manifestazioni cutanee che spesso mostrano segni di squilibrio proprio nel periodo immediatamente successivo all’estate.

Anche le capsule a base di alga clorella, ricche di clorofilla e con proprietà antiossidanti, disintossicanti e depurative, sono un altro rimedio molto utile. Oltre a questi effetti positivi, è ricca di vitamine, minerali, amminoacidi e proteine ed è adatta anche a chi segue una dieta vegana o vegetariana.

Dopo la bella stagione e dopo aver fatto il pieno di sole, la pelle ha bisogno di fare il pieno di antiossidanti per ridurre i danni da stress ossidativo Uv ma anche per ricaricare l’organismo in vista dell’inverno.

Quali sono però questi antiossidanti? La vitamina C è una di queste. Utilissima per contrastare lo stress ossidativo e per favorire la formazione di collagene, è un irrinunciabile sostegno della pelle.

Possiamo trovarla in molte forme, le più pratiche sono senza dubbio le compresse effervescenti e quelle masticabili.

Per donare, invece, compattezza e idratazione ci sono dei veri e propri trattamenti “bisturi in pillole” che danno grandi risultati associati a prodotti cosmetici per le pelli più mature ed esigenti.

Hanno l’obiettivo di contrastare i segni del tempo, il rilassamento cutaneo e la perdita di volume, ma anche di nutrire e idratare in profondità pelli secche e molto secche, soprattutto dopo l’esposizione al sole, quando appare meno elastica e meno tonica.

Infine, è importante fornire all’organismo anche gli acidi grassi essenziali Omega, che non assumiamo in misura sufficiente con la dieta ma che svolgono un ruolo fondamentale per l’integrità e la funzionalità delle membrane cellulari.

I CHECKUP IN FARMACIA

Per la pelle “Lafarmacia.” propone strumenti specifici per valutare i risultati ottenuti dopo un protocollo di integrazione mirata.

SkIn Check è una valutazione finalizzata alla determinazione della tipologia di pelle e delle sue caratteristiche specifiche. Questo servizio consente di monitorare e gestire il benessere della pelle.

Consiste in un esame visivo, una rilevazione strumentale tramite l’utilizzo di una telecamera ad alta risoluzione. Le caratteristiche analizzate sono la trama della pelle, il cromatismo vascolare e pigmentato, il sego, il livello di idratazione e di elasticità cutanea.

Un altro test utile è l’Uv Check che fornisce un’indicazione immediata sulle capacità di difesa dai raggi solari e sulla strategia più indicata per una corretta esposizione alla luce del sole.

Consiste in un esame visivo, con l’utilizzo di una telecamera ad alta risoluzione e luce Uv, sempre accompagnando il test con diverse domande rivolte al cliente sulle abitudini e la frequenza di esposizione ai raggi solari. Le caratteristiche analizzate sono il fototipo, la reazione ai raggi solari, il cromatismo e le abitudini e la personale storia di esposizione della pelle nel corso degli anni.

Lafarmacia n°3 Settembre – Ottobre 2020

Autore articolo: Annalisa Betti